Carta e Cartone

Carta e Cartone: DI COSA SI TRATTA

Con carta e cartone si intendono tutti gli imballaggi realizzati in questi materiali (cioè le confezioni che proteggono e contengono tutte le merci che acquisti), i giornali, i fogli di carta (anche usati), i libri, le riviste e i volantini pubblicitari.

Carta e Cartone: DOVE E QUANDO CONFERIRE

I rifiuti in carta e cartone devono essere conferiti sfusi (o dentro sacchetti in carta) all’interno del cassonetto con il coperchio di colore bianco, tutti i giorni dalle ore 13.00 alle ore 24.00.

Carta e Cartone: COSA CONFERIRE

Si possono conferire

  • Scatole e involucri di cartone e cartoncino (ad esempio confezioni di pasta, riso, dentifricio, etc.)
  • Scatoloni e scatole in cartone
  • Contenitori in tetrapak (ad esempio quelli del latte, dei succhi di frutta o della panna da cucina)
  • Vaschette per uova
  • Giornali
  • Riviste
  • Volantini
  • Libri
  • Fogli di carta
  • Cartoni della pizza (privi di residui grossolani)
  • Pacchetti di sigarette (privi dell’involucro esterno e della “carta con alluminio” presente all’interno)

Non si possono conferire

  • Scontrini fiscali (cassonetto verde secco residuo)
  • Biglietti dell’autobus e carta con banda magnetica (cassonetto verde secco residuo)
  • Carte per alimenti (cassonetto verde secco residuo)
  • Carta forno (cassonetto verde secco residuo)
  • Carta carbone (cassonetto verde secco residuo)
  • Carta plastificata (cassonetto verde secco residuo)
  • Carta con alluminio (ad es. quella presente all’interno dei pacchetti di sigarette – cassonetto verde secco residuo)
  • Carta utilizzata per i fax (cassonetto verde secco residuo)
  • Cartone della pizza sporco (se unti o con residui di cibo cassonetto marrone organico)
  • Tovaglioli e fazzolettini sporchi (se unti o con residui di cibo cassonetto marrone organico)

Carta e Cartone: ATTENZIONE AGLI ERRORI FREQUENTI

Non sempre la carta è riciclabile!

  • Non gettare insieme alla carta e al cartone gli scontrini fiscali, le ricevute delle bilance elettroniche e del bancomat. Il materiale in cui sono fatti è una carta speciale, chiamata termica, i cui componenti reagiscono al calore, creando problemi di riciclo.
  • Evita di gettare carta con bande magnetiche o altri elementi multimateriale.
  • Elimina il cellophane che avvolge le buste pubblicitarie prima di gettarle.
  • Non gettare nel cassonetto anche il sacchetto in plastica utilizzato per raccogliere e trasportare la carta e il cartone. Conferisci la carta sfusa o all’interno di buste di carta.

Carta e Cartone: COME PREPARARE I RIFIUTI

Per differenziare correttamente i rifiuti, la partita più importante si gioca in casa. Segui queste semplici regole e non sbaglierai!

  • Domandati se il materiale che stai per buttare è realmente di carta e cartone e non un falso amico, come ad esempio la carta termica.
  • Schiaccia, appiattisci e riduci di volume scatole e scatoloni.
  • Non buttare la carta dentro buste di altri materiali, come ad esempio la plastica. La carta può stare solo con altra carta.

Carta e Cartone: Riduci e Riusa

RIDUCI
Prediligi l’acquisto di prodotti senza imballaggio: ad esempio compra saponi naturali sfusi per l’igiene personale e non quelli confezionati con l’involucro di carta o porta sempre con te una busta di carta quando vai a fare la spesa e non richiederne una nuova.

RIUSA
Utilizza più volte un oggetto prima di considerarlo un rifiuto: sei hai un foglio di carta utilizzalo su entrambi i lati prima di gettarlo!

Carta e Cartone: COSA SI RICAVA DAL RECUPERO / RICICLO

Carta, cartone e cartoncino possono vivere quasi all’infinito. Basta separarli accuratamente, in casa, a scuola e al lavoro, non gettandoli insieme ai rifiuti indifferenziati. Un semplice gesto quotidiano che consente il loro recupero affinché possano tornare ad essere nuova carta, cartone e cartoncino.

Per quanto riguarda la raccolta di carta e cartone il Comune di Sassari ha attivato una convenzione con il consorzio CO.MI.ECO. che, oltre a ricevere i rifiuti differenziati, attua il doppio controllo sulle quantità e qualità della frazione ricevuta, con particolare attenzione alla percentuale di impurità presenti. È sulla base dei risultati dei controlli che viene calcolato il compenso che il Comune di Sassari riceve dal Consorzio su indicato: il compenso è proporzionato sia alla quantità conferita dai cittadini, sia alla qualità della frazione (presenza o assenza di materiale non idoneo al riciclo).

Hai ancora dubbi?